Incerto mondo

Enrico Campofreda

Douma, il sogno della normalità

Douma, il sogno della normalità

Gli occhi sperduti fra la polvere di banchi ammassati o nel ricordo di momenti bui che hanno attraversato vite ancora giovanissime. Li coglie Bassam Khabieh per l’Agenzia Reuters, in una speranza di normalità a Douma, Siria, fra gli scolari di una scuola. I bambini hanno sette-otto anni, attorno a loro la guerra si sviluppa da sei. Quella località, a dieci… Leggi tutto

Cisgiordania: scuola scomparsa e scuola difesa

Cisgiordania: scuola scomparsa e scuola difesa

La scuola svanita alla vigilia dell’apertura dell’anno scolastico non è una novità nei Territori Occupati della Cisgiordania. Già in altre occasioni le autorità israeliane hanno riservato ai bambini palestinesi questo trattamento. E’ accaduto anche nei giorni scorsi in alcuni villaggi: di notte sono arrivati militari che hanno smontato o divelto coi bulldozer i capannoni. Si tratta di strutture create con… Leggi tutto

Le tremila notti delle Layla di Palestina

Le tremila notti delle Layla di Palestina

Tremila notti è durato l’incubo di Layla, insegnante palestinese fermata in un posto di blocco a Nablus, nei Territori Occupati dall’esercito israeliano. L’accusa è aver dato un passaggio a un ragazzo che verrà incriminato per  terrorismo. Secondo i giudici la mancata conoscenza del giovane non sminuisce la responsabilità e la conseguente pena della donna: otto anni di reclusione. In prigione… Leggi tutto

Palestina, attacco alla ‘scuola di gomme’

Palestina, attacco alla ‘scuola di gomme’

C’è una terra senza pace perché da settat’anni una nazione ha preso il posto di un’altra, ne limita spazio, sovranità, autodeterminazione, ne riscrive finanche la storia, comprimendo bisogni materiali e spirituali, dall’acqua al libero arbitrio. In un angolo di quella terra un tempo Palestina, oggi Cisgiordania o come la definiscono, non a torto, gli abitanti: Territori Occupati, talune ong programmano… Leggi tutto

Rifugiati, rinascere sui banchi di scuola

Rifugiati, rinascere sui banchi di scuola

La vita di Baha s’è ravviata in Libano, sui banchi di scuola. Era giunto lì da quella Siria diventata un fronte infernale dove i signori della guerra d’ogni colore, interno ed esterno, promettono un futuro sganciando bombe. Ovunque, su scuole e ospedali compresi. E continuano a farlo. Prima di avere quest’opportunità Baha ha lavorato in un mercato perché a tredici… Leggi tutto

Mafraq: la scuola e l’igiene

Mafraq: la scuola e l’igiene

Fra i molti campi sparsi in Medio Oriente, dove sono ammassati i profughi siriani che non hanno intrapreso la traversata della vita o della morte sui gommoni dei trafficanti della disperazione, ce n’è uno in Giordania gestito dalla onlus italiana Vento di Terra. “Chi getta semi al vento farà fiorire il cielo” recita un distico che riassume efficacemente il viatico… Leggi tutto

Kobanê, la buona scuola per contrastare l’Isis

Kobanê, la buona scuola per contrastare l’Isis

La forza di certa politica rivolta al popolo sta nel realizzare quel che serve in maniera opposta al populismo che spesso enuncia solo e non fa. Dal Rojava – regione sul confine turco-siriano dove la vita è comunque bella seppur difficile, visto che gli abitanti devono vedersela coi miliziani neri dell’Isis – giungono notizie su una particolare riforma della scuola…. Leggi tutto

Studenti senza scuola

Studenti senza scuola

Le guerre, quelle che tutti i Paesi condannano e nessuno Stato ferma, oltre a morte, orrore, stenti, fughe lasciano fra le macerie quelle strutture vitali per il futuro che sono le scuole. Diversamente dai coetanei di altre aree del pianeta, nel Medioriente lacerato dai conflitti tredici milioni di studenti non potranno tornare sui banchi di scuola. Lo denuncia l’Unicef che… Leggi tutto

Peshawar, il trauma, la scuola, l’incerto futuro

E’ una vittoria perché tornano a scuola, contro chi vuole calpestare questo strumento di crescita e trasformarlo in luogo di paura. La divisa verde che li contraddistingue fa più college British che caserma sebbene il luogo, dopo l’attentato della follìa, costato la vita a centoquarantanove fra bambini scolari e giovani studenti, sia controllatissimo e cinto di filo spinato. Un secondo… Leggi tutto

Scuole Opawc, tra paura di mostrarsi e orgoglio d’imparare

Quando l’occhio meccanico appare e si rivela le giovani, impaurite, girano la faccia verso il muro. Svicolano, quasi fuggono. Infine i volti scompaiono dietro i veli multicolori. Non vogliono farsi fotografare. A nulla valgono le rassicurazioni dell’insegnante: mai e poi mai le immagini appariranno sui giornali locali. “Sono terrorizzate perché in tante vengono qui senza che padri o mariti lo… Leggi tutto

Enrico Campofreda

Giornalista. Dal 1985 al 2000 ha scritto di sport su: Paese Sera, Il Messaggero, Corriere della Sera, Il Giornale, La Gazzetta dello Sport, Il Corriere dello Sport. Dal 2006 al 2011 di politica sociale ed estera su Il Manifesto e Terra. Attualmente scrive di politica estera per alcuni quotidiani online. Ha pubblicato: – L’urlo e il sorriso, 2007, Di Salvo, Napoli – Hépou moi, 2010, ABao AQu, Rovigo – Diario di una primavera incompiuta, 2012, ABao AQu, Rovigo – Afghanistan fuori dall’Afghanistan, 2013, Poiesis, Alberobello – Leggeri e pungenti, 2017, Lorusso Editore, Roma.

Utenti online