Incerto mondo

Enrico Campofreda

Reem Banna, voce eterna della Palestina

Reem Banna, voce eterna della Palestina

Ci lascia in eredità dolci melodie, tipicamente mediorientali, e la profonda coscienza di denuncia dell’usurpazione del suo popolo. Lei che è nata a Nazareth, quasi due millenni dopo Gesù, ed è vissuta una ventina d’anni più del profeta. Per cantare con passione la sofferenza della gente di Palestina, da Reem Banna vista sempre sotto occupazione. Era poco più che bambina… Leggi tutto

Necropoli Egitto: urlano anche le mummie

Necropoli Egitto: urlano anche le mummie

Scherzando, ma non troppo, qualche egiziano che per ragioni d’incolumità si mantiene accuratamente anonimo, ha avvicinato due argomenti di cronaca della nazione. Il lavoro compiuto col “progetto di mantenimento delle mummie egiziane”, inserito nelle iniziative del Ministero delle Antichità su reperti provenienti dalla necropoli di Muzawaa, nell’oasi Dakhla, cui è stato dato di recente il dovuto risalto, con le elezioni… Leggi tutto

Enrico Campofreda

Giornalista. Dal 1985 al 2000 ha scritto di sport su: Paese Sera, Il Messaggero, Corriere della Sera, Il Giornale, La Gazzetta dello Sport, Il Corriere dello Sport. Dal 2006 al 2011 di politica sociale ed estera su Il Manifesto e Terra. Attualmente scrive di politica estera per alcuni quotidiani online. Ha pubblicato: – L’urlo e il sorriso, 2007, Di Salvo, Napoli – Hépou moi, 2010, ABao AQu, Rovigo – Diario di una primavera incompiuta, 2012, ABao AQu, Rovigo – Afghanistan fuori dall’Afghanistan, 2013, Poiesis, Alberobello – Leggeri e pungenti, 2017, Lorusso Editore, Roma.

Utenti online