Incerto mondo

Enrico Campofreda

Afghanistan, libri per combattere le bombe

Afghanistan, libri per combattere le bombe

Più che bibliotecario Muhammad si definisce custode, perché dei libri si prende cura come fa coi suoi nipoti. Assieme a Matiullah, che ha studiato scienze politiche prima a Kandahar poi in India, ha utilizzato una casa rurale nel distretto meridionale di Panjwai, dove in un angolo sono ancora ammassati materassi e panche, e lì hanno allestito una biblioteca. Entrambi ritengono… Leggi tutto

Thailandia, il libro e la lesa maestà

L’uomo ha un nome su cui noi incespichiamo: Udomsak Wattanaworachaiwathin. E’ una persona che s’avvicina alla terza età e fa il libraio a Bangkok. Si è ritrovato una condanna di due anni di detenzione perché un testo messo sul mercato conteneva concetti sovversivi verso la monarchia al potere.   Corona antichissima e assolutista, diventata costituzionale all’inizio degli anni Trenta del… Leggi tutto

Enrico Campofreda

Giornalista. Dal 1985 al 2000 ha scritto di sport su: Paese Sera, Il Messaggero, Corriere della Sera, Il Giornale, La Gazzetta dello Sport, Il Corriere dello Sport. Dal 2006 al 2011 di politica sociale ed estera su Il Manifesto e Terra. Attualmente scrive di politica estera per alcuni quotidiani online. Ha pubblicato: – L’urlo e il sorriso, 2007, Di Salvo, Napoli – Hépou moi, 2010, ABao AQu, Rovigo – Diario di una primavera incompiuta, 2012, ABao AQu, Rovigo – Afghanistan fuori dall’Afghanistan, 2013, Poiesis, Alberobello – Leggeri e pungenti, 2017, Lorusso Editore, Roma.

Utenti online