Incerto mondo

Enrico Campofreda

Youssra, melodie per un’arte indipendente

Youssra, melodie per un’arte indipendente

Melodie con un ritmo cadenzato che alcuni esperti musicali hanno definito “agili ed eleganti, dotate d’uno strambo charme” costituiscono l’accattivante stile di un’artista che è essa stessa un melting pot: Youssra El-Hawary. Oggi trentaquattrenne, calca da tempo le scene, dopo una formazione divisa fra Egitto e Kuwait dove ha trascorso l’infanzia. Lì ha manifestato il primo interesse per le note,… Leggi tutto

Beirut, le tombe per una nuova vita

Beirut, le tombe per una nuova vita

Sarcofagi antropoidi, mummie, affreschi restituiti all’intrinseco splendore e alla visibilità dei visitatori. E’ accaduto nei giorni scorsi a Beirut, dov’è stata inaugurata una nuova ala del Museo Nazionale in cui sono raccolti in esposizione permanente meravigliosi tesori millenari. Alcuni avevano rivisto luce solo nel secolo scorso, come la cosiddetta Tomba di Tiro, ritrovata nel 1937 presso la località di Buri… Leggi tutto

Al-Qassemi, il sultano dell’arte

Al-Qassemi, il sultano dell’arte

Era noto per i commenti a tutto tondo su testate occidentali (Financial Times, The Guardian, The Indipendent) e per aperture agli artisti arabi. Il sultano Sooud Al-Qassemi sembra un alieno agli occhi delle monarchie vicine per geografia politica, interessi di mercato e di borsa che certe libertà di pensiero, seppure nelle enclavi dell’arte, non apprezzano affatto. Lui, invece, prosegue a… Leggi tutto

20082015162909_sm_13116

Khaled, martire di Palmyra

Quanto sia nuociuto di più a Khaled al-Asaad se la passione per le antiche vestigia di Palmyra di cui è stato sino alla morte fedele difensore o la vicinanza al presidente Bashir al-Asad (assonanza nel cognome ma non omonimia né familiarità, e chi l’ha conosciuto afferma neppure politica), non è dato sapere. Resta la fine, crudelissima com’è nella pratica dei… Leggi tutto

20052015100606_sm_12135

Le città d’arte d’Italia a lutto contro l’Isis

Una Primavera così nera e celata Firenze non la vedeva dal 1944 quando lei, la statua che raffigura la stagione del risveglio della vita, finì stroncata dalle bombe tedesche insieme al ponte di Santa Trinita. Nel dopoguerra accanto al miracolo della ricostruzione ci fu quello del ripescaggio e del restauro delle sculture delle quattro stagioni.   La Primavera, che ha… Leggi tutto

Enrico Campofreda

Giornalista. Dal 1985 al 2000 ha scritto di sport su: Paese Sera, Il Messaggero, Corriere della Sera, Il Giornale, La Gazzetta dello Sport, Il Corriere dello Sport. Dal 2006 al 2011 di politica sociale ed estera su Il Manifesto e Terra. Attualmente scrive di politica estera per alcuni quotidiani online. Ha pubblicato: – L’urlo e il sorriso, 2007, Di Salvo, Napoli – Hépou moi, 2010, ABao AQu, Rovigo – Diario di una primavera incompiuta, 2012, ABao AQu, Rovigo – Afghanistan fuori dall’Afghanistan, 2013, Poiesis, Alberobello – Leggeri e pungenti, 2017, Lorusso Editore, Roma.

Utenti online