Incerto mondo

Enrico Campofreda

Giornalista. Dal 1985 al 2000 ha scritto di sport su: Paese Sera, Il Messaggero, Corriere della Sera, Il Giornale, La Gazzetta dello Sport, Il Corriere dello Sport. Dal 2006 al 2011 di politica sociale ed estera su Il Manifesto e Terra. Attualmente scrive di politica estera per alcuni quotidiani online. Ha pubblicato: – L’urlo e il sorriso, 2007, Di Salvo, Napoli – Hépou moi, 2010, ABao AQu, Rovigo – Diario di una primavera incompiuta, 2012, ABao AQu, Rovigo – Afghanistan fuori dall’Afghanistan, 2013, Poiesis, Alberobello – Leggeri e pungenti, 2017, Lorusso Editore, Roma.

Egitto, le storie celate di Mahfouz

Egitto, le storie celate di Mahfouz

La storia delle storie nascoste di Naguib Mahfouz è semplice e affascinante al tempo stesso. Ruota attorno a un giornalista appassionato, Mohamed Shoair, che lavorava a una pubblicazione su una delle opere più controverse del premio Nobel egiziano della letteratura: “Children of Gebelawy”. Un libro attraente e ricusato che costò al letterato l’agguato a colpi di pugnale da parte di… Leggi tutto

Saigon ’68, il loro canto non libero

Saigon ’68, il loro canto non libero

Diventa una pellicola di Wilma Labate, presente al Festival del Cinema di Venezia col titolo “Arrivederci Saigon”, la storia vera e paradossale di cinque ragazze della provincia toscana, amanti del rhythm and blues e finite in uno scenario di guerra. Una delle protagoniste, Daniela Santerini, dieci anni or sono aveva scritto una sorta di diario postumo:  “Choi-oi! L’incredibile avventura delle… Leggi tutto

Pedofilia e turismo sessuale piaghe mondiali

Pedofilia e turismo sessuale piaghe mondiali

Fra le tristi storie che giungono dall’Afghanistan è da tempo nota, perché ha anche riempito le cronache del terrorismo kamikaze cui talvolta sono costretti, quella dello sfruttamento sessuale di bambini e ragazzi. In parte legata alla condizione di miseria in cui versa la popolazione di isolate province rurali che conduce le famiglie a cedere per denaro la prole maschile per… Leggi tutto

Turchia, ‘terrorismo’ accademico e informativo

Turchia, ‘terrorismo’ accademico e informativo

L’atto di buona volontà con cui il presidentissimo turco Erdoğan fa cessare un’emergenza sicurezza durata due anni a seguito del tentativo di golpe del luglio 2016, e costata l’epurazione a 120.000 cittadini impiegati in servizi statali, non riporta aria di libertà né sul Bosforo, né nell’Anatolia profonda e ancor meno nelle zone orientali del Paese. Anzi. Ora i governatori delle… Leggi tutto

Thailandia, i ragazzi del sottosuolo

Thailandia, i ragazzi del sottosuolo

Nel dramma a lieto fine dei ragazzi thailandesi, intrappolati nella grotta Tham Luang insieme al loro improvvido allenatore della squadra calcistica detta dei ‘cinghialotti’, tutti si godono l’esito favorevole della vicenda. I familiari rimasti per più di due settimane col cuore in gola, i sub militari e volontari che, pur perdendo un proprio collega, hanno realizzato un’impresa apparsa inizialmente disperata…. Leggi tutto

‘Femminismo’ saudita

‘Femminismo’ saudita

Donne, donne, donne… se non eterni dei, come nell’aria di inizio Novecento di Franz Lehar, certamente rivalutate nella tambureggiante promozione delle grandi virtù del progetto “Vision 2030”, proposto dal governo saudita. Fra i decreti adottati e divenuti operativi c’è quello riguardante il permesso di guida, finora in quel Paese esclusiva del genere maschile. Così la promozione che il principino Bin… Leggi tutto

Afghanistan vivo: il cammino di Mahnoz

Afghanistan vivo: il cammino di Mahnoz

La storia di Mahnoz, diciassettenne afghana di etnìa hazara, è storia di speranza perché a quell’età, pur vivendo dove lei vive nella periferia est di Kabul, devi darti obiettivi e aspettative. Altrimenti sei perduta in una società che ti schiaccia. Mahnoz riesce ad andare a scuola, anzi è giunta all’ultimo gradino delle superiori e sogna l’università. Ha avuto l’opportunità d’essere… Leggi tutto

Istanbul cangiante

Istanbul cangiante

I due volti di quello che gli abitanti di Istanbul chiamavano Akm (Atatürk Kültür Merkezi cioè Centro Culturale Atatürk) sono ormai un ricordo. Dopo la demolizione, sulla via del rinnovamento urbano e della restaurazione politica, si possono solo guardare le immagini del funzionale centro culturale polivalente che sovrastava piazza Taksim a Istanbul. Esempio di architettura degli anni Sessanta al quale… Leggi tutto

Obeid e Messi, l’informazione nel pallone

Obeid e Messi, l’informazione nel pallone

E’ finita in prima pagina su molti media internazionali la notizia della cancellazione di un’amichevole calcistica che avrebbe preceduto i Mondiali di Russia. La dovevano disputare le nazionali israeliana e argentina, s’era detto ad Haifa. Poi l’annuncio della trasmigrazione a Gerusalemme, nel Teddy Kollek Stadium, creato di recente in un’area periferica dove nel 1948 sorgeva un villaggio palestinese che, come… Leggi tutto

Istanbul stratificata

Istanbul stratificata

E’ una scoperta che l’archeologia ha rivelato in questi giorni. Conferma quanto la storia di Costantinopoli-Bisanzio-Istanbul ha insegnato per secoli. Secoli di guerre, sangue e dominazioni. Periodi, più o meno lunghi, di civiltà che si sono scontrate e  mescolate, come insegna la storia dell’umanità. Accade a Fatih, quartiere islamissimo della città sul Bosforo, la cui denominazione indica il ruolo “conquistatore”… Leggi tutto

Page 1 of 16
1 2 3 16
Utenti online